Siti famosi: Scopri la loro evoluzione grafica / 2. parte

Internet è cambiato velocemente, sia per quel che riguarda la funzionalità e gli scopi delle pagine web, sia per la loro grafica.
Avevamo già trattato qualche mese fa la storia di internet analizzando i cambiamenti grafici di alcuni siti famosi. Siti web che solo fino a qualche anno fa sembravano normali, oggi sembrano lontani anni luce da quello che è considerato lo standard grafico attuale.
Questo avviene innanzitutto perché ci abituiamo in fretta ai cambiamenti, specialmente quelli che riguardano il mondo online.
Qualche tempo fa infatti Facebook cambiò il proprio layout e molti hanno espresso il proprio disappunto, esigendo che si tornasse alla vecchia grafica. Dopo un paio di settimane non ne parlava più nessuno, questo perché i nuovi cambiamenti vengono assimilati più velocemente di quanto si pensi.

Ed è proprio Facebook uno dei siti famosi che analizzeremo oggi.

Facebook

Facebook è stato lanciato da Mark Zuckerberg nel febbraio del 2004 ed era stato pensato inizialmente come una rete sociale per gli studenti dell’università di Harvard. Ben presto però si espanse includendo in un primo momento altre università e in seguito anche gli studenti di scuole superiori. L’ultimo passo è stato quello di permetterne l’iscrizione a chiunque avesse più di 13 anni.
Da li in avanti questa piattaforma social si è espansa a macchia d’olio arrivando a classificarsi come il terzo sito più visitato al mondo, dopo Google e YouTube. Oggi Facebook conta più di 1.7 miliardi di utenti attivi mensilmente ed è disponibile in più di 100 lingue diverse.


Alle nostre latitudini è arrivato solamente dopo qualche anno (la versione italiana è disponibile dal 2008), e a molti sembrerà strano vedere com’era stato disegnato ai tempi.

Ecco una serie di schermate a partire dall’anno di fondazione 2004.

source: studio-culture.com.authegeeksclub.comcomplex.com

 

YouTube

La seconda evoluzione grafica che voglio mostrarvi è quella di YouTube.

Questa piattaforma di video sharing è stata fondata nel 2005 da Chad Hurley, Jawed Karim e Steve Chen. La sua popolarità è esplosa già a partire dai primi mesi di vita. Infatti solamente un anno dopo Google ha acquistato la società per 1.6 miliardi di dollari.

Oggi in quanto a popolarità YouTube è secondo solo a Google e può vantare ogni giorno oltre 30 milioni di visitatori, i quali complessivamente visualizzano 5 miliardi di video!

La versione italiana è stata pubblicata nel 2007, ma in molti alle nostre latitudini lo conoscevano già anche prima.

Anche in questo caso l’aspetto grafico dei primi anni non è lontanamente paragonabile a come lo conosciamo oggi.

Vediamo alcune schermate:

 

source: web.archive.orgnewmediarockstars.com

 

Twitter

L’ultimo sito che guarderemo oggi è Twitter.

La nascita ufficiale di questo social media risale all’anno 2006. L’idea era venuta a Jack Dorsey che a quel tempo era membro della società californiana Odeo.
Inizialmente Twitter è stato sviluppato come un servizio di condivisione di sms, ma già dall’anno seguente si è sviluppato nel servizio social che tutti noi conosciamo.

Il debutto in lingua italiana è avvenuto nel 2009, assieme al francese, il tedesco e lo spagnolo che si  sono aggiunti alle 2 lingue originali, l’inglese e il giapponese.

Oggi Twitter conta 317 milioni di membri attivi mensilmente, e ogni giorno vengono pubblicati oltre 500 milioni di tweet.

Vediamo come si presentava in origine, e come si è evoluta la sua grafica negli anni:

source: web.archive.org

 

Nella prossima parte di questo viaggio nel tempo andremo a visitare alcuni siti web di lingua italiana.
Alla prossima!

Siti famosi: Scopri la loro evoluzione grafica / 2. parte ultima modifica: 2017-03-04T09:52:17+00:00 da tiz
Tiziano Spagnolatti
Tiziano Spagnolatti
Scritto da: tiz
Web designer e Web developer, Fondatore e titolare di AdvancedWeb.ch, Consumatore di caffè, Scarso chitarrista ma con una chitarra bellissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *