Come convertire vecchi post in blocchi Gutenberg

Come convertire vecchi post in blocchi Gutenberg

Vuoi imparare come si fa a convertire i vecchi post in blocchi Gutenberg?
Non sei sicuro di come funziona il processo?
Hai paura che i tuoi dati vadano persi?

Continua a leggere questo post!
Studieremo insieme come effettuare la conversione in blocchi di Gutenberg dei tuoi post creati con WordPress, ed esamineremo i passaggi necessari per effettuare correttamente questa migrazione.

Cosa sono i blocchi Gutenberg di WordPress?

Come probabilmente già saprai, WordPress ha introdotto a partire dalla versione 5.0 un nuovo editor chiamato Gutenberg. Questo nuovo editor ha di fatto trasformato il modo di creare e modificare i tuoi contenuti creati con WordPress, introducendo il nuovo concetto dei blocchi.

I blocchi di Gutenberg ti consentono di aggiungere svariati tipi di contenuti durante la stesura di un post o di una pagina, senza far uso di plug-in supplementari e senza bisogno di scrivere del codice aggiuntivo.

I contenuti che puoi aggiungere per mezzo dei blocchi possono essere testuali, ad esempio:

  • paragrafi
  • intestazioni
  • elenchi
  • citazioni
  • tabelle

oppure contenuti multimediali, come:

  • immagini
  • gallerie fotografiche
  • video
  • audio
  • file da scaricare

possono servire per impostare al meglio il layout tramite

  • colonne
  • separatori
  • spazi vuoti
  • pulsanti

ed è ora possibile inserire alcuni widget all’interno dei nostri post, ad esempio:

  • gli ultimi post pubblicati
  • il calendario dei post
  • un campo di ricerca
  • ecc.

I blocchi possono essere modificati in modo indipendente e possono venir spostati e riposizionati, consentendoti una maggior flessibilità.

Ho già scritto di Gutenberg in questa mia guida e in questo post dove spiegavo il funzionamento dei blocchi. Se non li hai ancora letti, ti consiglio di darci un’occhiata perché ti aiuteranno a capire al meglio il funzionamento di questo nuovo editor e dei blocchi che lo compongono.


Come prepararsi

Segui i successivi passi se non hai ancora effettua l’aggiornamento a WordPress 5+:

  1. Effettua un backup completo del tuo sito utilizzando uno dei plugin di WordPress adatti a questo scopo. Eseguire dei backup è in ogni caso sempre consigliato prima di effettuare un aggiornamento, in modo da poter ritornare alla versione precedente nel caso dovessero presentarsi dei conflitti.
  2. Accertati che il tema corrente supporterà la versione corrente di WordPress.
  3. Se possibile prova la nuova versione di WordPress in locale. In questo modo puoi eseguire dei test e delle prove che ti aiuteranno a decidere
    • se adottare i blocchi di Gutenberg solo sui nuovi post,
    • se convertire anche i post più vecchi
    • o se continuare a utilizzare l’Editor classico
  4. Avvisa gli altri editori del sito in merito alle novità presenti sulle nuove versioni di WordPress 5.+ e rendile attente su come il nuovo editor possa influenzare post e pagine esistenti. Suggerisci loro di passare al nuovo editor e invitale a leggere la Guida a Gutenberg e quella sui blocchi.

Cosa succede ai vecchi post e alle vecchie pagine?

Aggiornando alla versione 5+ di WordPress, i post e le pagine esistenti subiranno un leggero cambiamento.

Tutti i post e tutte le pagine create con il vecchio editor verranno convertiti in modo automatico, più precisamente, tutti i tuoi contenuti creati in precedenza verranno trasferiti in un blocco Gutenberg dell’editor classico.

Seleziona dal menu laterale Tutti gli articoli, scegli un post creato precedentemente e clicca su Modifica. Nella schermata del singolo post vedrai qualcosa del genere:

classic editor Gutenberg
Il contenuto di un vecchio post trasferito nel blocco dell’editor classico.

In ogni modo, i tuoi vecchi post e le tue vecchie pagine scritte con una versione di WordPress precedente alla 5.0, dovrebbero continuare a essere visualizzati correttamente.
Tuttavia ti invito a controllare in modo particolare le pagine o i post che contengono shortcode di determinati plugin, per accertarti che vengano ancora visualizzati in modo corretto e che funzionino ancora a dovere.

Se dovrai apportare delle modifiche a dei vecchi contenuti, puoi decidere di mantenere tutto il contenuto nel blocco dell’editor classico oppure di convertire tutto il contenuto in blocchi Gutenberg.

Continua a leggere, nel prossimo capitolo ti mostro come puoi fare.


Come convertire i vecchi post

Per approfittare al massimo delle potenzialità offerte dal nuovo editor Gutenberg, puoi convertire i tuoi post WordPress esistenti e suddividerli su blocchi Gutenberg.
Seguendo i prossimi passi ti sarà possibile migrare il contenuto del tuo vecchio post e della tua vecchia pagina dal singolo blocco dell’editor classico al nuovo sistema di blocchi.

Purtroppo, al momento non esiste un sistema per convertire tutti i tuoi vecchi post simultaneamente, sarai infatti costretto a migrare i tuoi contenuti uno alla volta.

Ecco come fare per convertire i tuoi post in blocchi Gutenberg.

  1. Per prima cosa entra nella pagina di Modifica del tuo post o della tua pagina
  2. Clicca in seguito sull’icona Altre Opzioni del blocco con l’editor classico (l’icona con i tre puntini)

    menu Altre Opzioni
  3. Seleziona dal menu a discesa la voce Converti in blocchi
    Durante la conversione, WordPress esegue la scansione dei tag HTML presenti nel contenuto e posiziona in modo preciso ciascun elemento nel blocco corrispondente.


    converti in blocchi Gutenberg
  4. Ora il tuo contenuto è stato suddiviso in svariati blocchi. Controlla che la conversione in blocchi Gutenberg sia stata eseguita correttamente. Aiutati in questo caso con la navigazione tra i blocchi. In questo modo potrai velocemente passare da un blocco all’altro e velocizzare questa fase di revisione.

    menu di navigazione tra blocchi

Come puoi vedere dall’immagine precedente, dopo la conversione, ogni paragrafo si trova nel rispettivo proprio blocco Paragrafo e ogni immagine si trova nel rispettivo blocco Immagine.


Come abbiamo visto in questo post, la migrazione dei tuoi vecchi contenuti al nuovo sistema di blocchi avviene in modo veloce.
Considerando però che una conversione in massa non è al momento possibile, ti consiglio di lasciarle i vecchi post così come sono, a meno che tu non voglia modificarli appositamente per aggiungere nuovi contenuti.

Cosa ne pensate di Gutenberg? Ci avete già fatto l’abitudine? O preferite ancora usare il vecchio editor?

Come convertire vecchi post in blocchi Gutenberg ultima modifica: 2019-03-06T15:17:30+00:00 da tiz
Tiziano Spagnolatti
Tiziano Spagnolatti
Scritto da: tiz
Web designer e Web developer, Fondatore e titolare di AdvancedWeb.ch, Consumatore di caffè, Scarso chitarrista ma con una chitarra bellissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *